Professionisti

Formazione rivolta agli avvocati che si occupano di diritto di famiglia

Idea progettuale

Quando una persona giunge da un avvocato per la separazione, è arrivata all’atto conclusivo di un percorso lungo e faticoso fatto spesso di violenza psicologica se non fisica. Il cliente racconta di mancanze affettivite, bisogni negati e desideri infranti, spesso è in preda all’ emozione della rabbia ed a volte ha un gran necessità di riscatto o vendetta. Questo ha un impatto ancora maggiore quando ci sono dei figli, magari minori.

Nell’avvocato stesso, durante il colloquio, possono prendere forma emozioni e stati d’animo di difficile gestione: rabbia, ansia, frustrazione, inadeguatezza. Il professionista si confronta con il cliente in una dimensione relazionale molto stressante nella quale è difficile mantere la giusta distanza: ne’ troppo vicino da rimanerne coinvolto, ne’ troppo lontano da perdere il contatto.

L’avvocato si trova, dunque, a gestire una persona, in un momento di difficoltà psicologica e relazionale, la quale ha bisogno di essere accolta, contenuta, ma anche sostenuta.

Il corso fornisce strumenti per la gestione della relazione con un cliente in una forte situazione di stress e cambiamento.

Obiettivi

Attivare e implementare competenze relative all’ analisi e gestione di situazioni conflittuali;

Implementare le capacità di gestione dello stress nelle relazioni difficili;

Offrire momenti di condivisione e confronto rispetto a episodi di conflitto emersi nel servizio;

Destinatari

Avvocati che si occupano di diritto di famiglia

Articolazione del progetto

Il percorso prevede 4 incontri di 3 ore l’uno per un totale di 12 ore

Formazione rivolta agli amministratori condominiali

Idea progettuale

Nei condominii si mescolano regole da rispettare, abitudini consolidate, bisogni dei singoli e dei nuclei familiari, differenze generazionali e culturali. È un luogo in cui il potenziale conflittuale è alto.

L’amministratore condominiale viene chiamato dai condomini a gestire i problemi sollevati ed ha spesso a che fare con persone arrabbiate tra loro o con lui.

Le assemblee condominiali sono lo spazio dove ciascun condomino porta il suo malessere ed il luogo dove emergono i conflitti tra i vicini. Spesso i condomini delegano le problematiche da risolvere interamente all’amministratore.

Durante questi momenti, all’amministratore stesso possono prendere forma emozioni e stati d’animo di difficile gestione: rabbia, ansia, frustrazione, inadeguatezza.

Il professionista si confronta con i condomini in una dimensione relazionale molto stressante nella quale è difficile mantere la giusta distanza: ne’ troppo vicino da rimanere coinvolto, ne’ troppo lontano da perdere il contatto.

Essere in grado di accogliere il disagio ed allo stesso tempo contenerlo e restituire parte della responsabilità di esso ai condomini è il primo passo per costruire una relazione professionale con i clienti.

Il corso fornisce strumenti per la gestione della relazione con i singoli condomini e con il gruppo in una forte situazione di stress.

Obiettivi

Attivare e implementare competenze relative all’ analisi e gestione di situazioni conflittuali;

Implementare le capacità di gestione dello stress nelle relazioni difficili;

Offrire momenti di condivisione e confronto rispetto a episodi di conflitto emersi nel servizio;

Destinatari

Amministratori condominiali

Articolazione del progetto

Il percorso prevede 4 incontri di 3 ore l’uno per un totale di 12 ore