Aziende e
Professionisti

Il conflitto in azienda conduce a conseguenze in termini di costi

Problemi

BURNOUT

Secondo una ricerca dell’Inail, circa 40 milioni di lavoratori in Europa soffrono di stress da lavoro correlato, di cui 9 milioni solo in Italia.

CONFLITTO

I manager spendono fra il 30% e il 50% del loro tempo a gestire conflitti nell’ambiente di lavoro; in termini di ore il tempo dedicato a questo varia fra 1 e 3 ore alla settimana.

DEMOTIVAZIONE

L’87% dei lavoratori nel mondo è demotivata e il 65% afferma di non sentirsi apprezzato (Gallup)

BASSO FATTURATO

Le aziende con bassi livelli di engagement, inteso come uno stato mentale positivo e di soddisfazione nei confronti del lavoro dei dipendenti, hanno cali di fatturato del 32% medio.

Servizi offerti:

Consulenza aziendale

La consulenza individuale o di gruppo analizza e supporta il cambiamento dei processi di comunicazione, con l’obiettivo di migliorare il benessere delle persone, dell’organizzazione e i risultati aziendali.
La consulenza di un professionista della mediazione può migliorare il clima aziendale, abbassare il costo economico totale del conflitto e aumentare l’efficienza dei processi e delle performance.
La consulenza può essere rivolta ad una singola persona (che si trova a vivere direttamente una situazione di conflitto o che, in base al suo ruolo aziendale deve gestire un conflitto all’interno del personale) oppure può essere destinata ad un gruppo di persone (es: un team di progetto nel momento di affrontare una sfida che potrebbe produrre stress e tensioni oppure quando è attraversato da una fase di conflitti interpersonali e di ruolo).

Mediazione aziendale

Un conflitto con un collega o un responsabile può essere fonte di grande stress e portarci ad agire comportamenti distruttivi nei nostri confronti e in quelli dell’azienda.
La mediazione offre uno spazio di ascolto, analisi ed elaborazione, innanzitutto individuale, dell’esperienza che stiamo vivendo e ci permette di allentare le tensioni interne alla persona e all’organizzazione abbassando il livello dello stress da lavoro correlato.

Leggi di più

Il mediatore, tutelando la riservatezza del lavoratore (chiunque esso sia…operaio o top manager), aiuta la persona a leggere la dinamica del conflitto e ad individuare le risorse proprie ed aziendali per affrontare e gestire tale situazione. Solo successivamente e, se la persona ne condivide il senso e l’importanza, ci si può aprire ad un incontro di mediazione con l’altro.
Tale incontro viene preparato attraverso un colloquio di pre-mediazione, proprio perché è difficile e faticoso incontrare l’altro con cui si è in conflitto.
La mediazione/negoziazione ha come obiettivo il raggiungimento di accordi basati sugli interessi comuni.
Nel processo di mediazione le persone trovano grande giovamento nella vita professionale e di conseguenza migliorano le loro performance con una riduzione sensibile dello stress da lavoro correlato, inoltre aumentano il loro livello di engagement consentendo all’impresa di ottenere risultati più performanti in termini di innovazione, problem-solving, produttività e vendite.

Formazione

Lo staff di Mediando è a disposizione delle aziende che fossero interessate ad attivare un percorso formativo sul tema della Mediazione dei Conflitti in Azienda, personalizzando la struttura del corso di formazione sulla base delle esigenze dell’azienda stessa.

Chiudi

Case History

L’azienda pur avendo un’organizzazione strutturata e monitorata si trovava spesso in difficoltà nello sviluppo dei processi non riuscendo a capire bene quale fosse il “nodo” da sciogliere per migliorare i risultati. La dirigenza dopo diversi colloqui e con un notevole impegno dei manager per capire dove fosse il problema si accorse che alcuni passaggi del ciclo produttivo non fluivano per conflittualità tra colleghi che avevano smesso di collaborare senza però venir meno al loro mansionario formale. A questo punto non avendo strumenti contrattuali da utilizzare si sono rivolti a Mediando per la gestione di tale conflittualità, negli incontri preliminari è emersa una forte conflittualità tra colleghi che pur rimanendo formalmente corretti avevano smesso di collaborare e vivevano con molto stress il tempo lavorativo.
Tramite lo strumento dell’ascolto attivo individuale, dell’analisi delle risorse proprie e della struttura si è iniziato un processo di mediazione che ha portato innanzitutto all’abbassamento del livello di stress percepito, ha fatto sentire legittime le istanze dei singoli e ha attivato la presa in carico delle proprie responsabilità all’interno del conflitto.

Leggi di più

Il passaggio finale è stato quello di aiutare i confliggenti a fare delle ipotesi per gestire al meglio il conflitto, tali ipotesi sono poi state condivise dando legittimità al vissuto di tutti, questo ha portato ad un sensibile miglioramento del clima aziendale, un risparmio di tempo del management nella gestione delle risorse umane e in ultima istanza un miglioramento complessivo delle performance aziendali. Formando poi i dipendenti e i dirigenti alla gestione dei conflitti si è consegnato alla struttura una competenza da utilizzare per migliorare il flusso comunicativo e leggere con maggior prontezza le situazioni conflittuali.

Chiudi

Lavoriamo con:

• Tetra Pak (2016).
• Lamborghini (2016).
• ANACI Modena e Trento amministratori condominiali associati (2017).
• Acer, Azienda Casa Emilia Romagna. (Dal 2010)
• Uisp sez. Modena (2010-2012).
• Pallavolo Anderlini (2016)
• Polizia Municipale del Comune di Modena e Castelfranco Emilia (2015).
• Centri per l’Impiego della Provincia di Modena e di Rimini (2015-2017).
• Cooperativa Sociale Coopattiva di Modena (2017-2019).
• Cooperativa Sociale Don Bosco di Formigine (2017).

Leggi di più

• Cooperativa Sociale Integra di Modena (2011-2014).
• Cooperativa Sociale Solgarden di Sassuolo (2011).
• Cooperativa Sociale La Mano sul Berretto di Mirandola (2014-2015).
• Cooperativa Sociale Caleidos di Modena (2016).
• Cooperativa Sociale Pomposiana di Modena (2016-2017).
• Cooperativa Unicapi (2015).
• Cooperativa Casa della Gioia (2012).
• Consorzio Sol.co di Mantova (2015-2016).
• Dirigenti di Cooperative aderenti a Confcooperative. (2012)
• Enti di formazione di Modena e Reggio Emilia (Modena Formazione, Formart, Cesvip). (Dal 2009)
• Formazione al Consiglio di Formazione Nazionale dell’Ordine Francescano Regionale presso Assisi (2015).

Chiudi